SCUOLA DI TEATRO

SCUOLA DI TEATRO

 SCUOLA DI TEATRO ripresa corsi dal 27 settembre

SCUOLA DI TEATRO
per Bambini-Ragazzi-Adulti
corso avanzato con un massimo di 10 allievi
 PRENOTA UN PRIMO INCONTRO CON LEZIONE DI PROVA  A PARTIRE DA MERCOLEDI’ 27 SETTEMBRE H 18.30

La scuola di teatro, laboratorio permanente, al suo terzo anno di piena attività, è stato il progetto di maggior successo, con iscritti da 5 a 75 anni.
La scuola è un modo per conoscere e approfondire un linguaggio, quello teatrale, attraverso vari metodi e approcci, ma anche un luogo di confronto, crescita e sperimentazione.

I corsi sono tenuti dai componenti della compagnia Errare Persona diretta da Damiana Leone (diplomata all’Accademia Naz.le d’arte drammatica S. D’Amico), e altri importanti professionisti dello spettacolo che di volta in volta visitano la nostra Officina, al fine di rendere il lavoro svolto altamente qualificato e stimolante.

La scuola rientra all’interno del più importante progetto di sviluppo dello Spettacolo dal Vivo nei territori, bandito dalla Regione Lazio e vinto dalla compagnia, che formata solo da professionisti dello spettacolo, lavora in Italia e all’Estero.

da ottobre a giugno con performance finale presso via Garibaldi  8 angolo Chiesa dell’Annunziata, 

Giorni e orari: mercoledì dalle 16.30 alle 21.00,

 

I NOSTRI DOCENTI:

dami-book

DAMIANA LEONE
Studia fin da piccola musica e canto (presso il Conservatorio “L. Refice di Frosinone) per poi passare alla musica etnica e jazz e quindi alla recitazione. Nel canto studia la tecnica lirica, il canto antico, medievale e barocco, la tradizione mediorientale, sufi, iraniana, i canti dei balcani e del mediterraneo, la tradizione ebraica e il fado portoghese. Si laurea in Lettere presso la “Sapienza” di Roma, si diploma attrice presso la scuola CRESCO (Roma) diretta da Giuseppe Argirò, e nel 2007 all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” con il Master “Il Teatro e la Musica” presso il Teatro Stabile di Toscana con il maestro J. Sanchis Sinisterra. Lavora come attrice, cantante, pedagoga in Italia e all’estero, e negli ultimi anni anche come regista e drammaturga della compagnia da lei fondata Errare Persona. Ha studiato con: Giuseppe Argirò. Marina Zanchi, Tiberia De Matteis, J. Sanchis Sinisterra, Lorenzo Salveti, continuando con: Living Theatre, Yves Le Bretone e Lindsey Kemp, Germana Giannini, Emanuela Giordano, Teatro delle Albe, “Teatro Potlach”, Francesco Gigliotti, Emma Dante e Anton Milenin. Per la regia Teatrale e la drammaturgia con: Vincenzo Cerami, Valere Novarina, Lorenza Codignola, Paolo Magelli. Inoltre ha lavorato con. J. Sanchis Sinisterra, V. Novarina, Roberto Herlitzka, Paola Gassman, Giuseppe Pambieri, Luciano Virgilio, Edoardo Siravo, E. Sanguineti. Giuseppe Argirò, Gianni Perilli. Ha vinto il Premio Pirandello 2005, e il Festival “Chimere” di Amnesty International per la drammaturgia e regia dello spettacolo “Ninetta e le altre – le Marocchinate del ‘44”. Nel 2011 ottiene la menzione speciale presso il festival “Teatri del sacro” con lo spettacolo “Santissima Mia”. Collabora inoltre con la cattedra di Storia del Teatro della Facoltà di Lettere e Filosofia de l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Con la sua compagnia promuove il progetto di teatro Civile “racconta la guerra” incentrato sullo stupro di guerra. Nel 2013 entra nel gruppo di drammaturghi della biennale di Venezia diretto dal Dramaturg F. Borchmeyer. Dal 2014 è direttore dell’Officina Culturale della Regione Lazio Casa D’Arte e della Residenza artistica del Ministero dei Beni Culturali su Frosinone. Nel 2015 il suo spettacolo “Ninetta e le Altre-Le Marocchinate del ’44” è ospitato nel Festival In Scena A New York.

 

paola-iacobone

PAOLA IACOBONE
Nel 2010, dopo essersi laureata con lode in Lettere e Filosofia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, si trasferisce in Inghilterra dove decide di specializzarsi nell’Applied Theatre, seguendo un master presso la Central School of Speech and Drama di Londra. Tornata in Italia, ad Alvito dove aveva lasciato il cuore e dove ha scelto di costruire la sua famiglia, è attiva nel teatro sociale come conduttrice e regista, in particolare nel carcere di Cassino e in quello romano di Rebibbia femminile.

Docente di italiano nelle scuole secondarie di I e II grado, collabora con diverse Study Abroad americane tenendo corsi universitari agli studenti in viaggio di studio in Italia. Dottoranda in Storia del Teatro Moderno e Contemporaneo presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, lavora ad una ricerca su Teatro e Carcere in Italia e Inghilterra. Appassionata da sempre di politica, a soli 21 anni la sua prima esperienza come consigliere di minoranza del comune di Alvito.

e anche RICCARDO AVERAIMO e GIOVANNI AVOLIO