RESIDENZE ARTISTICHE

RESIDENZE ARTISTICHE

RESIDENZA ARTISTICA MULTIDISCILINARE CASA D’ARTE

MINISTERO DEI BENI CULTURALI/REGIONE LAZIO

Direzione Artistica Damiana Leone

 IL PROGETTO

La Residenza è la fase di creazione di uno spettacolo di professionisti dello spettacolo dal vivo, ma dislocato nei territori regionali, con incontri, prove arte e discussioni con il pubblico. Il sistema della Residenza è considerato la nuova frontiera dello spettacolo, altamente voluta dal Ministero dei Beni Culturali e già molto diffusa in Europa e nel resto del mondo. La nostra residenza, di insediamenti, è l’unica del Basso Lazio e la quarta in regione, e coniuga il multidisciplinare anche con l’ausilio della musica.

Scopo della Residenza è di promuovere la drammaturgia e i linguaggi del contemporaneo nel nostro territorio di riferimento, Frosinone e provincia, per aprire il territorio ai nuovi linguaggi della scena e dello spettacolo dal Vivo. Da anni, ormai, portiamo avanti una nostra personale battaglia per la diffusione del teatro a tutti i livelli e ad un pubblico che sia più vasto possibile. Il nostro lavoro, infatti, parte sempre da un’attenta analisi del territorio, a partire soprattutto da una valorizzazione delle realtà che il territorio già offre.

Le Officine Culturali Casa D’Arte, dunque, sono state e sono una fucina di produzione e un luogo d’incontro per tutte quelle persone che vogliono portare avanti un discorso di cultura che non si ferma solo al singolo evento, e per tutte quelle per cui l’approccio culturale è spesso intermittente. Quindi il nostro lavoro punta alla creazione di un “laboratorio” artistico permanente, in cui si analizza e studia il territorio nelle sue peculiarità. Un luogo di sperimentazione e creazione. Un laboratorio per valorizzare le realtà artistiche presenti nel territorio, ma anche che dia vita a una formazione qualificata e costante nel tempo per professionisti dello spettacolo e della cultura. Quindi alla luce di tutto questo abbiamo deciso di suddividere le residenze (che saranno tre) per tematiche. La compagnie selezionate sono tutte attive nel teatro contemporaneo, lavorano in Italia e all’estero, hanno in comune il lavoro drammaturgico legato alle interviste, con una dinamica attiva per lo spettatore. Tutte hanno già avuto rapporti o incontri con il territorio: questo ci permetterà di creare anche una continuità con il pubblico che già li conosce e segue.

Le Residenze hanno prove aperte, video e foto pubblicate in diretta su social e blog dell’Officina culturale e del canale youtube. Incontri di formazione del Pubblico e performance finale aperta. Inoltre sono previsti due seminari con gli artisti in residenza aperti al pubblico.

BIENNIO 2015-2017

LE NOSTRE RESIDENZE

Sviluppate per tematiche, sono formate da compagnie under 35

 

  • GIVE ME BACK

Come vediamo il mondo contemporaneo e i sentimenti (Compagnia Spazio Disponibile-di Frosinone). Questa lavoro nasce si sviluppa con le interviste al pubblico, o anche con dichiarazioni inviate per mail. Prevede un lavoro di integrazione con video e musica, performing art, danza contemporanea.

 

  • TERRA SOTTO I PIEDI

Migrare (Compagnia Sidera Teatro-Carrara e Parigi). Anche questo lavoro si sviluppa con le interviste, e tratta sia il tema dell’esule, di chi viene in Italia, della guerra, e di chi fugge dall’Italia per lavorare come artista. Nel lavoro verranno coinvolti i rifugiati politici, con l’ass. ARCI.  Prevede un lavoro di integrazione con musica, teatro gestuale, commedia dell’arte, performing art, danza contemporanea.

 

  • PADRE, FIGLIO E SOTTOSPIRITO

L’Uomo e la sua Ombra (Mauro Santopietro-Compagnia Indigena Teatro – Veneto) Un lavoro di drammaturgia pura, a partire da un racconto dell’800, quindi integrazione di teatro, teatro fisico, video e letteratura.

 

Focus su residenze e Creazione artistica, dedicato alla drammaturgia Contemporanea e al Teatro Civile, come diretto collegamento con il nostro personale lavoro di Compagnia e di Officina. Con professionisti del settore, e rappresentanti di altre residenze